capannone industriali

Portoni a libro per il capannone, quale scelgo?

Se hai deciso di ristrutturare i locali della tua azienda edile e stai pensando ai portoni a libro ecco alcune considerazioni che ti aiuteranno nella scelta di quelli più adatti alle tue necessità. Se hai optato per questa soluzione sicuramente sai già che i portoni a libro sono decisamente pratici  per il cantiere e si adattano con una certa facilità a differenti contesti. Sono facili da installare e li trovi sul mercato con differenti opzioni, come per esempio senza guide a terra.

Facili da installare e con un  ingombro minimo

Una delle cose che devi tenere in considerazione, per quanto riguarda il cantiere, sono gli spazi. Lo spazio non basta mai e non sembra mai possa essere davvero sfruttato al meglio. Quindi serve un protone che non ingombri eccessivamente e soprattutto che non ti blocchi il lavoro in cantiere per diverse ore. Ecco perché il portone a libro è la soluzione ideale Grazie a questo sistema di apertura, funziona esattamente come le porte a libro che si installano nelle abitazioni private, lo spazio d’ingombro è minimo, e soprattutto non occorrono ore e ore per installarlo. Naturalmente si trovano diverse misure delle ante, si deve quindi calcolare lo spazio che devono andare a coprire e si scelgono le misure di conseguenza.

Sicuri e versatili

portone a libroMolti pensano che un portone a libro possa avere una sicurezza limitata per via del fatto che non si tratta di un unico corpo ma che ha degli snodi che potrebbero essere visti come punti deboli. Assolutamente non è così. Certo, dipende sempre dalle caratteristiche del portone e dal materiale con cui è stato realizzato, ma ci sono portoni con elevate caratteristiche tecniche che risultano essere assolutamente robusti e resistenti anche all’usura.

Un altro punto di forza è senza dubbio la versatilità perché vi sono diverse tipologie tutte pronte a soddisfare anche le esigenze più particolari. Per esempio i portoni a libro senza carrello sono ancora più rapidi da installare, ma se si preferisce un elemento più sofisticato, allora si può optare per quello con carrello a terra e magari con ulteriori aperture secondarie rispetto a quelle a libro che consentono un più facile passaggio degli operai senza il materiale o i macchinari.

Anche l’estetica ha il suo peso

Molti pensano che dato che si tratta di un elemento prettamente funzionale, il portone a libro possa essere scelto indipendentemente dall’estetica, ma non è così, soprattutto a seconda di dove il cantiere è ubicato e se la costruzione deve rispettare certi standard.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *