Estate: stop alla cellulite con i nuovi prodotti Somatoline

Addio cellulite? Con Somatoline si può

Un corpo liscio e tonico a prova di buccia d’arancia

Il desiderio di ogni donna, si sa, è avere un corpo tonico, privo d’imperfezioni, sodo e scattante anche se non si è più delle fanciulle. Quello che, fino a pochi anni fa, era ritenuto un irraggiungibile miraggio, oggi si trasforma in una splendente realtà grazie agli anticellulite Somatoline, i più conosciuti e amati dalle donne di tutto il mondo. Somatoline nasce come un prodotto per combattere la cellulite in modo rapido e profondo. Scisso in due varianti, Somatoline e Somatoline Cosmetics, il prodotto agisce localmente sulla pelle a buccia d’arancia, limitandone l’estensione, arginando gli effetti. Grazie alla sua azione mirata e ai risultati duraturi nel tempo, Somatoline si rivela uno dei più grandi alleati delle donne che vogliano sentirsi belle e desiderate anche in costume da bagno. Ed è per questo motivo che l’estate 2017 si prepara ad accogliere i nuovi prodotti Somatoline, sempre più efficaci e vincenti.

prodotti Somatoline 2017

Il trattamento d’urto e le sue peculiarità

Alla scoperta delle “bustine Somatoline monodose”

La forza di Somatoline, oltre a mantenere le promesse fatte, risiede nei suoi prodotti specifici, ideali per assecondare i desideri di ogni donna. E siccome la bellezza esteriore passa anche per quella interiore, la parola d’ordine è riattivare il sistema circolatorio, liberare il corpo da scorie e tossine, tonificare le parti da trattare e inseguire uno stile di vita sano e salutare. Nascono così le bustine monodose, vero e proprio trattamento d’urto per combattere gli inestetismi della cellulite. Per i primi due giorni, è necessario dare una sferzata positiva all’organismo. Quindi, si procederà all’applicazione di due bustine al giorno sulle zone interessate dalla cellulite e cioè pancia, cosce, fianchi e ginocchia. Qualora la cellulite fosse localizzata solo sulle cosce, la dose sarà di una bustina da massaggiare al giorno. Dopo i primi due giorni, quando il sistema cardiocircolatorio e quello linfatico hanno iniziato a riattivarsi in modo corretto, si potrà utilizzare il contenuto di una bustina di Somatoline da massaggiare sulle aree interessate. Se si ritiene troppo forte la terapia d’urto, non c’è problema: basterà applicare le bustine di Somatoline a giorni alterni per ottenere risultati apprezzabili e ben visibili.

Il flacone multidose: cosa cambia?

Applicazioni più frequenti e mirate

Chi volesse ottimizzare i tempi per raggiungere i risultati sperati nel modo più rapido possibile, può trovare beneficio e sollievo grazie al “flacone multidose“, pratico e semplice da portare sempre con sé. Come nel caso delle bustine monodose, l’importante è non superare le dosi giornaliere consigliate e ben riportate sul foglietto illustrativo. Per la dose d’attacco, per i primi due giorni del trattamento, infatti, sarà necessario applicare otto erogazioni al giorno su glutei, cosce, ginocchia e addome. Dopo i primi due giorni, invece, la dose di mantenimento è prescritta in misura di 4 erogazioni sulle zone interessate dalla cellulite. Come abbiamo avuto modo di vedere, i due prodotti sono perfettamente equivalenti. Ciò che cambia è solo il formato in cui è contenuto il prodotto. Ciò che realmente conta per combattere la cellulite, oltre all’uso di Somatoline, è il modo in cui essa è massaggiata sulla zona interessata dalla buccia d’arancia.

Il massaggio giusto

Come praticarlo in modo corretto senza rischi

Per riattivare la “circolazione sanguigna” e linfatica all’interno dei tessuti è opportuno procedere a un massaggio salutare, che possa drenare i liquidi in eccesso e ridisegnare le zone interessate dalla buccia d’arancia. In primo luogo, prima di applicare Somatoline, la pelle va accuratamente preparata a ricevere il prodotto, esfoliandola delicatamente. Una volta applicato il prodotto sulla zona interessata, bisogna procedere al massaggio vero e proprio, esercitando una leggera pressione sulla pelle, procedendo dal basso verso l’alto. Per ottenere risultati prolungati nel tempo, occorre che il massaggio duri almeno dieci minuti e, dopo la sua somministrazione, è bene tenere le gambe più sollevate rispetto al cuore per favorire la riattivazione dei liquidi all’interno del sistema linfatico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *