Amministratori di condominio a Palermo. Scegliere il migliore

Sei alla ricerca di un amministratore di condominio a Palermo? In questo articolo puoi trovare diversi consigli utili per scegliere il tuo amministratore di condominio e non rimanere deluso.
Purtroppo, nel settore della gestione immobiliare, ci si imbatte spesso in amministratori poco professionali, che si improvvisano tali e che abbandonano i loro clienti dopo pochi mesi. Molti non riescono ad adempire ai loro compiti. I tempi di risposta ai problemi del condominio sono lunghi e non risolutivi, con il risultato che i condomini vengono quasi abbandonati.
Cerchiamo quindi di capire meglio quali caratteristiche deve avere un buon amministratore di condominio a Palermo e quali sono i compiti che svolge. Inoltre, abbiamo selezionato e scelto per voi i migliori amministratori di condominio di Palermo.

Amministratori di condominio: Caratteristiche e competenze

Iniziamo col dire che a partire dal 2012, anno della riforma sul condominio, l’attività di amministratore di condominio è regolamentata dalla legge 220/2012. Ovviamente le norme sono valide in tutta Italia e non solo a Palermo. Ecco cosa prevede:

“Possono svolgere l’incarico di amministratore di condominio coloro:
a) che hanno il godimento dei diritti civili;
b) che non sono stati condannati per delitti contro la pubblica amministrazione, l’amministrazione della giustizia, la fede pubblica, il patrimonio o per ogni altro delitto non colposo per il quale la legge commina la pena della reclusione non inferiore, nel minimo, a due anni e, nel massimo, a cinque anni;
c) che non sono stati sottoposti a misure di prevenzione divenute definitive, salvo che non sia intervenuta la riabilitazione;
d) che non sono interdetti o inabilitati;
e) il cui nome non risulta annotato nell’elenco dei protesti cambiari;
f) che hanno conseguito il diploma di scuola secondaria di secondo grado;
g) che hanno frequentato un corso di formazione iniziale e svolgono attività di formazione periodica in materia di amministrazione condominiale.”

In pratica, possiamo notare che l’amministratore di condominio, oltre ad avere i requisiti di onorabilità (come scritto nel punto A, B, C, D ed E), deve possedere i requisiti di professionalità come scritto nel punto F e G. La legge prevede anche lo svolgimento dell’esercizio da parte di società, a patto che rispettino i requisiti sopra elencati. Il punto più importante è quello relativo alla formazione della professione. È chiaro che l’amministratore di condominio deve frequentare un corso di formazione e conseguire l’attestato presso una delle associazioni riconosciute.

Compiti dell’amministratore

L’amministratore di condominio ha diversi compiti da svolgere, oltre a quelli previsti dalla legge infatti, dovrà occuparsi degli incarichi disciplinati dal regolamento condominiale stesso. Vediamo nello specifico quali sono le principali:

Tutela degli spazi comuni

L’amministratore di condominio deve occuparsi della tutela e delle discipline che regolano l’uso degli spazi e dei servizi comuni. Ogni condominio conta numerosi impianti condivisi come gli la luce, il gas, l’ascensore ed eventuali palestre, piscine e campi sportivi. Tutto va gestito in modo capillare tramite regolamenti e controlli. L’amministratore di condominio deve possedere ottime capacità organizzative.

Sicurezza

Un altro aspetto fondamentale di cui si deve occupare l’amministratore di condominio è la sicurezza dei condomini. In caso di pericolo di crolli o qualsiasi altro problema che può ledere l’incolumità altrui, l’amministratore ha il dovere d’intervenire e obbligare i condomini ad avviare i lavori di riparazione per eliminare il pericolo stesso.

Regolamento

Un’altra parte fondamentale del lavoro che svolge l’amministratore di condominio è quella relativa al regolamento. L’amministratore possiede il regolamento condominiale e deve impegnarsi nel farlo rispettare. È più facile a dirsi che a farsi, ecco perchè è fondamentale che l’amministratore di condominio sia severo e imparziale. Meglio evitare di dare l’incarico a parenti o ad amici dei condomini e rivolgersi a dei veri esperti.

Migliori amministratori di condominio a Palermo

Per aiutarvi a scegliere, abbiamo selezionato per voi i migliori amministratori di condominio a Palermo. In particolare, ne abbiamo scelti due. Ovviamente non sono gli unici, ma siamo sicuri che quelli presenti nella nostra lista hanno feedback positivi, sono preparati e in possesso di tutti i requisiti necessari per svolgere il lavoro in modo professionale.

Amministratore di Condominio Paolo Martorana

Lo studio di Paolo Martorana ha sede a Bagheria ma opera a Palermo e in tutta la provincia. È iscritto all’associazione UNAI (Unione Nazionale Amministratori Immobili) ed è senza dubbio tra i migliori di Palermo. Svolge la sua attività da diversi anni ed è in possesso di numerosi certificati che attestano la sua professionalità. Per visitare il sito vai su amministratore di condominio Palermo www.pmcondomini.it

Amministratore di Condominio Studio Guccione

Lo studio Guccione opera da circa 20 anni nel settore immobiliare e offre un’ampia gamma di servizi. Sono iscritti all’associazione ANACI (Associazione Nazionale Amministratori Condominiali Immobiliari) e all’ANCOT (Associazione Nazionale Consulenti Tributari). Svolgono la professione con serietà e dedizione. Per contattare lo studio, visita il sito web www.studioguccione.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *