vacanza rovinata

Vacanza rovinata, quando le cose non vanno come previsto

Con l’arrivo dell’estate, finalmente, arrivano anche le tanto sospirate vacanze, ma purtroppo non sempre va tutto come avevamo previsto. Sono tanti, ogni anno, i turisti che lamentano una Vacanza Rovinata per colpa di un qualche avvenimento imprevisto, ma piuttosto che piangere sul latte versato, come ci si deve comportare per non dover trascorrere il resto della vacanza col muso lungo? Vediamo cosa può accadere e come porvi rimedio.

Se il volo viene cancellato o fa ritardo

Uno degli eventi più fastidiosi quando si va in vacanza è la cancellazione o il ritardo del volo. Purtroppo però, soprattutto in alta stagione, può capitare che questo accada dato che il flusso del turismo aumenta specialmente nei mesi di luglio e agosto. E allora capita che noi siamo in aeroporto, con le nostre belle valigie, pronti a imbarcarci e che già pregustiamo il sapore della vacanza fino a quando, buttando un’occhio sul tabellone, vediamo che il nostro volo è stato cancellato o è in ritardo. In questi casi si può, o meglio, si deve chiedere un rimborso (per il ritardo occorre sia di alcune ore) del biglietto.

Valigia smarrita

bagaglio smarritoUn altro episodio funesto per i vacanzieri è quello del bagaglio smarrito. Quante volte aspettiamo al nastro il nostro bagaglio con il cuore in gola? E poi quando esce dal tunnel e si avvicina a noi tiriamo un sospiro di sollievo? Ebbene delle volte è capitato che qualcuno quel sospiro di sollievo non l’ha tirato. Il bagaglio è andato smarrito, quindi inizia la trafila di denuncia presso l’ufficio degli oggetti smarriti e la vacanza assume dei connotati funerei. Anche in questo caso però possiamo chiedere un risarcimento.

Il resort, l’hotel, il villaggio, non sono come descritti

Una delle sorprese più brutte però è senza dubbio arrivare alla nostra destinazione, stanchi, desiderosi di risposare, ma al contempo con l’eccitazione di poter soggiornare in una struttura confortevole, pronti a vivere la nostra meritata vacanza, ma quando arriviamo ci accorgiamo che l’hotel non corrisponde a quanti descritto, oppure che il villaggio non è come ci era stato detto, la nostra camera non è centrale, ma confinante con l’ultimo mattone del villaggio, o ancora, il bagno non è in camera, la doccia non funziona o, peggio che mai, la casa che abbiamo affittato non esiste. Insomma, per tutte queste motivazioni la nostra vacanza sarà un inferno. Come venirne fuori? Anche qui si può ottenere, naturalmente, un rimborso.

In ogni caso il consiglio è quello di cercare di vivere la vacanza serenamente, con la consapevolezza di ottenere un rimborso per il disagio, ma avendo la prontezza di ribaltare la situazione e non guastarci il meritato viaggio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *