Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on Apr 8, 2021 in Animali | 0 comments

Pedigree per cani di razza: come richiederlo?

Pedigree per cani di razza: come richiederlo?

Molto spesso si sente parlare, anche senza una conoscenza accurata di che cosa sia questo documento stesso, di pedigree, legati all’acquisto o alla vendita di un determinato cane di razza. Negli ultimi anni la pratica di richiesta del pedigree è diventata sempre più diffusa e, anzi, si trova alla base di moltissime richieste di acquisto o adozione di un cane di razza. In effetti, si tratta di un documento che – per quanto non sia obbligatorio – è fondamentale dal punto di vista normativo, se si vuole dimostrare il fatto che il cane sia effettivamente di razza. Oltre tutto, si tratta anche di una certificazione molto importante che permette di offrire tante altre caratteristiche relative al proprio animale domestico. Ma come si può richiedere un pedigree? La procedura da seguire è scandita da alcune fasi, che meritano di essere sottolineate. 

Pedigree: che cos’è e che cosa attesta?

Al fine di prendere in considerazione quale sia l’iter che permette di ottenere un pedigree per cuccioli e cani di razza, bisogna innanzitutto sottolineare che cosa sia questo stesso documento e, soprattutto, quale sia la sua importanza. Si tratta di una documentazione non obbligatoria quando si ha un cane, ma da ottenere assolutamente nel caso in cui si voglia vendere un cane dichiarato come di razza, o lo si voglia far partecipare a sfilate o altre manifestazioni di questo tipo. Il pedigree, secondo quanto disposto dalla legge n. 529 del 30 dicembre 1992, attesta quanto segue:

  • dati anagrafici e identificativi: razza di appartenenza, il nome, il sesso, la data di nascita e il colore del manto;
  • dati anagrafici dell’allevatore e del proprietario;
  • dati del microchip;
  • numero di iscrizione al Registro del Libro genealogico;
  • genealogia del cane: dati anagrafici di tutti i suoi “antenati”;
  • eventuale presenza di un campione di bellezza che possa determinare un aumento del valore del cane;

Come richiedere un pedigree?

A questo punto, data l’importanza del pedigree e la quantità di dati che sono offerti da questo stesso documento, è possibile comprendere quale sia l’iter che permette di ottenere un pedigree attraverso una serie di passaggi. Generalmente, chi possiede cani di razza sa che il procedimento è molto semplice, dal momento che un pedigree è già posseduto dagli eventuali genitori di una cucciolata. In ogni caso, anche se il procedimento si effettua per la prima volta, non bisogna assolutamente temere per la difficoltà dello stesso, che si svolgerà in poche e semplici mosse. 

La prima cosa da fare, per ottenere un pedigree, è compilare il modello A, scaricabile dal sito dell’ENCI e all’interno del quale inserire una serie di dati che attestino non soltanto la razza del cucciolo, ma anche tutti i dati dei suoi genitori. Nello specifico, bisogna indicare i seguenti dati:

  • dati dell’allevamento e dell’allevatore;
  • numero cuccioli (indicando se ce ne sono stati alcuni nati morti);
  • dati della fattrice (madre dei cuccioli);
  • dati dello stallone (padre dei cuccioli).

Successivamente, dopo aver presentato il modello A bisognerà presentare il modello B, riguardante il pedigree di ogni cucciolo e nel quale inserire altri dati: 

  • dati dei genitori;
  • dati dell’allevatore;
  • nome e sesso del cucciolo;
  • numero di microchip;
  • dati del nuovo proprietario.

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *