Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on Ott 4, 2019 in Arredamento | 0 comments

Mobili vecchi: una nuova vita grazie al mercatino dell’usato

Mobili vecchi: una nuova vita grazie al mercatino dell’usato

Il mercatinodell’usato: cosa rappresenta questa realtà

Sono presenti in ogni casa, con l’andare del tempo, delle mode che vengono e vanno, con gli stili che arrivano e passano e con i gusti in perenne cambiamento ogni abitazione somma nel tempo dei mobili usati. I mobili usati fanno parte di quell’arredo che è ormai passato di moda, che non si vuole più utilizzare ma che non è poi cosi in cattivo stato da meritare l’abbandono o la dismissione.

Esistono delle soluzioni per che possono tornare utili per cercare di donare una nuova vita ai mobili che non ci servono più ma che non vogliamo buttare. Una tra tutte è il mercatino dell’usato. Il mercatino degli oggetti usati è una valida alternativa per liberarsi di quello che non utilizziamo più, cominciando magari da mobili ingombranti che non sappiamo dove riporre. La scelta del mercatino dell’usato può rappresentare anche un’ottima scelta sul lato ecologico, vendere il proprio usato al mercatino significa dare una nuova vita all’oggetto e quindi ridurre l’inquinamento globale, in quanto chi compra qualcosa di usato non acquista qualche che è stato prodotto da zero e quindi si riduce l’inquinamento prodotto nella sua fabbricazione. Meglio riciclare ciò che non si utilizza che utilizzare ulteriori energie per dismettere quel determinato oggetto.

Oltre a tutto ciò, credere nel mercatino dell’usato rappresenta una valida alternativa alla crisi economica. Il periodo economico che si sta attraversando è molto critico, non c’è fiducia degli investimenti, il mercato dell’economia globale sta subendo una fase importante e tutti questi cambiamenti si riversano ad ogni livello sociale in maniera amplificata. Il mercatino di oggetti usati può rappresentare una soluzione che mette a disposizione oggetti utilizzati ma ancora in buono stato, una risposta a chi non può più comprare del nuovo, viene mantenuto attivo quindi il circolo di denaro che per molti è essenziale.

Il mercatino dell’usato: come funziona

La caratteristica principale per poter entrare nel mondo dell’usato o per vendere qualcosa al mercatino dell’usato risiede nelle condizioni del prodotto. Il prodotto o il mobile usato che si intende vendere deve, nonostante gli anni di utilizzo, conservare un’aspetto accattivante, pulito ed elegante. Un mobile usato evidentemente in stato avanzato di decadimento non può avere degli acquirenti, un mobile che non conserva la propria struttura portante, che non può essere utilizzato per vari motivi non può essere accettato nemmeno dal mercatino dell’usato.

Se si ritiene che il proprio mobile possegga le caratteristiche per poter essere venduto al mercatino dell’usato ci si può rivolgere al responsabile di reparto e una volta portato l’oggetto in sede verrà analizzato. Un personale qualificato ed esperto saprà riconoscere le qualità del mobile, la lavorazione, lo stato di usura e le possibilità di profitto per sé e per il venditore e in base alla analisi e alla combinazione di questi dati proporrà una valutazione preliminare. Come già detto è logico presupporre che non tutto quello che viene portato al mercatino dell’usato supera il test iniziale per svariati motivi che vanno dall’articolo stesso alle condizioni fisiche dell’oggetto o al grado di interesse che può avere per il pubblico.
In base a questo esame il personale valuterà il valore dell’oggetto e su questo esprimerà la propria commissione. Le commissioni variano in base all’articolo proposto, oggetti di abbigliamento e scarpe richiedono commissioni di gestione e vendita molto basse, le percentuali iniziano a salire quando iniziano a riguardare oggetti di arredo come i mobili.
Le regole che gestiscono il mercatino dell’usato sono riassunte tutte nella non garanzia del prodotto. Tutto quello che si può sapere su un articolo è a stretta discrezione del venditore o di chi ha portato quell’oggetto in sede. Non ci sono garanzie sul prodotto né sulla sua effettiva funzionalità. Si compra, in un certo senso, a scatola chiusa, fidandosi di quello che viene detto dal venditore e del proprio istinto.

Se però si tratta di una realtà affermata e che lavora in maniera professionale come il Mercatino dell’usato di Firenze, si può essere certi che gli articoli che vengono proposti hanno superato alcuni standard di funzionalità e efficienza e quindi posseggono una certa garanzia per il compratore sulla propria utilità effettiva.

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *