Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on Mag 13, 2021 in Salute | 0 comments

Allergie stagionali: cosa sono, cause e rimedi

Allergie stagionali: cosa sono, cause e rimedi

Le allergie stagionali colpiscono in Italia secondo le statistiche una persona su sei, anche se questo problema non vi interessa in maniera personale sicuramente nel mondo conoscete qualcuno che soffre di questo problema. L’allergia compare in determinate situazioni, in linea generale i sintomi che si avvertono quando si manifesta sono: starnuti, naso che cola e congestione, mal di testa, insonnia e senso di affaticamento. Per questo motivo è complicato differenziare il classico raffreddore da un’allergia, in quanto i malesseri che si manifestano sono del tutto simili. Sicuramente, vi starete chiedendo come fare a questo punto a distinguerli? Generalmente è possibile capire se si soffre di qualche allergia in base alla durata, ovvero quest’ultima può mantenere anche più di due settimane, mentre il raffreddore come ben sapete va via dopo un paio di giorni. Ovviamente, per eliminare qualsiasi dubbio è importante consultare il proprio medico di famiglia per avere la certezza più assoluto che non si tratti o meno di allergia.

Quando di tratta di allergia stagionale?

L’allergia stagionale si manifesta nell’individuo allergico soprattutto quando nell’area volano delle particelle aero-disperse. Il corpo nel momento il corpo mediante la bocca e il naso le ingerisce tende ad avere una reazione decisamente fastidiosa. I tipi di allergeni presenti in qualsiasi parte del mondo sono tanti tra cui: i peli di animali, polveri, specifici alimenti, pollini e tanti altri fattori ancora. Come ben saprete il periodo dove quasi tutti soffrono di allergia è la stagione primaverile, dove il polline è il maggiore responsabile. Invece, durante la stagione estiva la gente soffre di allergie per via del fieno e delle erbe del prato.

Quali sono i sintomi più comuni dell’allergia?

I sintomi principali che è possibile avvertire durante l’allergia stagionale sono:

  • Gonfiore delle palpebre;
  • prurito intorno alla gola, il naso, gli occhi, il palato, le orecchie;
  • sensazione di stanchezza;
  • numerosi starnuti;
  • affaticamento;
  • lacrimazione eccessiva;
  • arrossamento degli occhi.

Rimedi efficaci per curare le allergie

In base alla gravità della situazione allergica che si presenta si ha la possibilità di curarla attraverso vari trattamenti e rimedi efficaci. In farmacia potrete trovare tanti farmaci e prodotti naturali in grado di trattare questo problema salutare sia lieve sia grave. Se non avete intenzione di acquistare articoli farmaceutici potrete realizzare delle soluzioni completamente naturali.

Quali sono i migliori prodotti farmacologici?

Grazie a numerosi prodotti farmacologici si ha la possibilità di controllare e curare l’allergia stagionale nel migliore dei modi in assoluto e in breve tempo. Questi articoli sono presenti in tutte le farmacie, tra cui vi sono:

  • Il collirio;
  • gli antistaminici;
  • i decongestionanti orali o topici;
  • gli spray per corticosteroidi per via nasale;
  • i rimedi salini per il naso.

Quasi tutti i prodotti elencati sono presenti nelle farmacie, sugli scaffali e sul banco, l’importante è aver chiesto il parere del farmacista prima di acquistarlo.

Come diminuire i sintomi dell’allergia stagionale?

Per diminuire i sintomi dell’allergia stagionale è consigliato avere delle accortezze per cercare di non affrontare questa situazione spiacevole dal punto di vista salutare. Per questo è necessario:

  • Mantenere il prato del proprio giardino sempre in ottimo stato;
  • avere le finestre chiuse nelle ore più calde della giornata;
  • fare allenamento fisico durante il pomeriggio tardi o dopo che ha piovuto in maniera eccessiva; è consigliato eseguire l’allenamento fisico quando il polline è di meno nell’aria, questo significa appunto di sera o dopo una forte pioggia, è importante fare movimento anche in città, ma sempre verso la sera;
  • indossare gli occhiali da sole, questo accessorio è in grado di diminuire la quantità di polline che raggiunge gli occhi mentre si è in movimento;
  • fare asciugare il bucato in posti chiusi ma areati, quindi evitate di rimanere gli indumenti fuori perché il polline tende ad attaccarsi ai vestiti;
  • cercare di uscire la sera, dato che la mattina rappresenta la parte della giornata in cui il clima è decisamente caldo, ventoso e secco. Questi aspetti sono tutti favorevoli al polline.

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *