Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on Apr 7, 2020 in Salute | 0 comments

Apparecchi invisibili: cosa sono e quanto costano

Apparecchi invisibili: cosa sono e quanto costano

Apparecchi invisibili? Ecco perché usarli

Che il lato estetico nell’odontoiatria sia uno dei più importanti in assoluto non è mica un segreto per nessuno. Tutti, difatti, vorrebbero avere un sorriso smagliante, dei denti tenuti puliti e in ordine.

Si tratta di un desiderio abbastanza intimo di moltissime persone. Tuttavia, gli apparecchi tradizionali, pur aiutando la persona a tenere in ordine il sorriso ed eliminare alcune imperfezioni dello stesso, apportano varie modifiche negative all’aspetto estetico del sorriso.

In effetti sono molte le persone costrette a portare un apparecchio che per questo si sentono meno belle e attraenti. Un sorriso su cui si nota l’apparecchio metallico diventa in grado di mettere addosso alla persona una forte pressione psicologica. Per fortuna esiste una valida soluzione a questo tipo di problema ed è rappresenta dall’apparecchio invisibile.

Quest’ultimo, pur mantenendo tutti i vantaggi di un apparecchio dentale normale, aiuta a eliminarne gli svantaggi offrendo alla persona un modo per sentirsi bella e sicura di sé.

Apparecchi invisibili: ecco cosa sono

Come dice anche il nome, si tratta di un classico apparecchio dentale con una sola modifica nei materiali. L’apparecchio invisibile è composto da diverse mascherine fatte con degli allineatori trasparenti. Di base il materiale con cui viene realizzato questo materiale è la plastica molto sottile e trasparente.

Portando un apparecchio di questo genere la persona rischia persino di dimenticarsene fintanto che il materiale è persino uno di quelli molto leggeri.

L’apparecchio invisibile non intacca in alcun modo la capacità di masticare o di mangiare. Per giunta, quando si apre la bocca o si sorride sembra che sui denti non c’è proprio alcun apparecchio: si vede solo il colore naturale dei denti.

Questo apparecchio può essere posizionato sia su una sola arcata dentale che su entrambe le arcate. A seconda del problema del dentale si possono scegliere degli allineatori particolarmente differenti tra loro, in modo che contribuiscano gradualmente ad allineare i denti.

A chi rivolgersi per posizionare un apparecchio invisibile?

Prima di tutto bisogna visitare un odontoiatra che si assicuri della necessità di apporre un apparecchio invisibile sui denti. Altresì il paziente dev’essere sottoposto a degli esami di controllo, tra cui delle ortopanoramiche e delle impronte di precisione, per capire se effettivamente ci sono dei problemi con l’allineamento dei denti oppure no.

Nel caso in cui il problema ci fosse si procede alla creazione dell’apparecchio invisibile adattato su misura per il paziente. Per farlo il professionista in questione può usare delle tecnologie computerizzate particolari oppure rivolgersi direttamente a un odontotecnico che userà i propri strumenti per creare l’impronta dentale su cui poi realizzare l’apparecchio e modellarlo in modo da adattarlo ai denti del paziente.

Nella fase di realizzazione dell’apparecchio viene calcolato anche quante settimane sono necessarie per eseguire il trattamento di questo tipo. Una volta che l’apparecchio viene realizzato, si può passare alla fase successiva e installare questo oggetto sui denti del paziente.

Apparecchio invisibile: quanto costa?

I prezzi sono molto variabili e dipendono anche dal tipo di problema che bisogna affrontare. Spaziando dai 2000 euro dei trattamenti più semplici si può salire anche fino ai 15000 euro per i trattamenti più complesse. Spesso nei costi necessari per la realizzazione e l’installazione degli apparecchi invisibili vengono compresi anche i costi delle visite e degli esami più vari.

Sul costo possono influire anche dei fattori differenti, come la durata del trattamento, l’eventuale impiego di tecnologie avanzate, il lavoro di odontotecnici e così via. Si tratta in tutti i casi di fattori che possono influenzare il prezzo finale. Infine, non bisogna dimenticarsi nemmeno di tutto ciò che riguarda il compenso all’odontoiatra stesso per via del lavoro svolto.

Considerando che si tratta di somme piuttosto elevate, spesso esiste la possibilità di rateizzazione dei pagamenti. In questo modo chiunque può acquistare un apparecchio invisibile e in seguito pagare questo dispositivo a rate (spesso senza interessi).

Per approfondire è sempre meglio chiedere una consulenza. Sul sito del Dottor Santori vi è una sezione dedicata agli apparecchi invisibili.

Apparecchio invisibile: come si applica?

Una volta che vengono prese le misure e l’apparecchio stesso viene realizzato, si può procede all’applicazione dell’oggetto. La procedura di base è del tutto indolore e vengono rispettate le normali procedure odontoiatriche. Questo apparecchio, come quelli tradizionali in metallo, non danneggia in alcun modo né i denti e neppure le gengive.

Altre-sì, per migliorare la forza di adesione tra il dente e l’apparecchio, viene usato un apposito gel con un collante annesso. Solo dopo l’apparecchio in questione viene a tutti gli effetti fissato alla superficie dentale e quindi si cerca d’indurire il contatto usando un fluido foto-polimerizzante con una lampada annessa.

Sin da subito l’apparecchio in questione sembra molto comodo, non ci sono sporgenze che potrebbero ferire la lingua e l’effetto estetico è assolutamente superbo. Una volta applicato, può restare sui denti per moltissimo tempo ed essere lavato come un normale apparecchio.

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *