Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on Set 28, 2020 in Salute | 0 comments

La paura, se non controllata, può limitarti

La paura, di per sé, è un sentimento positivo. Ti sembrerà strano leggere queste parole ma devi sapere che è così. Perché, se rientra entro certi limiti, tiene alta la soglia di attenzione e, soprattutto, ti fa evitare di commettere errori o imprudenza.

Pensa, ad esempio, se vuoi viaggiare nelle zone a rischio: non lo fai proprio perché temi per la tua vita. Però, basta davvero un attimo affinché la paura possa diventare un vero e proprio blocco mentale che non ti fa vivere la tua vita tranquillamente. Come vorresti.

Restare entro quei limiti, in un verso o nell’altro, è veramente complicato ed è importante controllarla. Le paure più comuni sono principalmente due: quella degli altri e quella di cambiare.

Per quanto riguarda la prima, ciò vale soprattutto nei piccoli paesini, dove la tradizione, la frase ‘si è sempre fatto così’ sono un vero e proprio must. Uscire dal binario prestabilito è molto complicato perché potresti ritrovarti isolato e deriso da coloro che hanno vissuto una vita decisa da altri. Senza prendersi alcun rischio e senza, quindi, nessun sussulto.

La difficoltà di ciò, però, è accorgersene quando si è in tempi utili. Facci caso: quando chiedi a una persona molto avanti con l’età, consapevole che potrebbe lasciare questo mondo da un giorno all’altro, ripensa sempre ai tempi addietro maledicendo il fatto di non aver avuto abbastanza coraggio nel fare le cose che, effettivamente, gli piacevano. Il motivo per non averle fatte? La paura, appunto. Quella che ti ingabbia in una vita ‘normale’, standard, dove i giorni sono sempre uguali, senza verve. Insomma, una ‘prigione d’oro’ dove sembra che tu stia bene ma che in realtà non è proprio così.

A ciò si associa l’altra paura, quella di cambiare. L’uomo, di per sé, ha paura delle situazioni nuove e, inconsciamente, resta aggrappata alla comfort zone. Quindi, se anche per te è così, non devi preoccuparti nel senso di pensare che tu possa il solo. Ma, anzi, è molto più comune di quanto si creda. Puoi, però, lavorarci su e provare a uscire alla zona di sicurezza: quella, cioè, dove non devi praticamente preoccuparti di nulla ma che, però, ti fa vivere una vita standard, senza lampi. E considerando che non abbiamo un’altra possibilità, non è propriamente un bello scenario.

Avere paura, quindi, può essere un’arma che devi volgere a tuo favore. D’altra parte, infatti, così come magari hai paura legittimamente di cambiare o degli altri, puoi abbinare la paura di vivere una vita che non vuoi. Che non ti appartiene. Che non fa parte della tua indole. Cerca di entrare nella consapevolezza che il tempo scorre e non avrai una seconda opportunità.

La paura, se coglie certe corde, può essere importantissimi per darti lo slancio affinché tu possa volare – sia in senso metaforico che letterale – verso quelle mete che sono lì, ad aspettarti. Con tutte le difficoltà e le passioni. Perché soltanto mettendosi in gioco si diventa una persona migliore. E si cresce. Nel verso giusto.

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *