Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on Ott 22, 2020 in Servizi | 0 comments

Cosmetici e oli CBD, funzionano?

Cosmetici e oli CBD, funzionano?

Dopo la legalizzazione della cannabis per scopi terapeutici, questa sostanza si sta rivelando utile anche in altri campi, in particolare nel settore della cosmetica e della cura del corpo. Questo grazie, soprattutto, al cosiddetto CBD, ovvero l’olio di cannabidiolo, che pare porti diversi benefici grazie alle sue proprietà antibatteriche, idratanti, antinfiammatorie e antiossidanti. Molti studi ne hanno già confermato la straordinaria efficacia, così molte aziende hanno inaugurato una propria linea di cosmetici e di prodotti per la cura del corpo dedicata proprio al CBD, che promette di rivoluzionare il settore.

Cosmetici e Oli CBD

L’utilizzo dei derivati della cannabis all’interno del settore cosmetico e della cura del corpo è appena cominciato, ma già i risultati sembrano aver dimostrato un’importante efficacia di questi prodotti. Seppur sia un argomento ancora molto discusso, alla cui base, spesso, c’è soltanto un pregiudizio immotivato, molte aziende stanno mostrando attenzione verso questa nuova frontiera, che promette benefici sia nel campo medico che in quello cosmetico, appunto. In questo senso, l’olio CBD è la sintesi di tutto ciò: si tratta di un olio che viene ricavato dalla pasta di cannabidiolo puro estratta, a sua volta, dai fiori delle piante di cannabis, la quale viene poi diluita in oli vegetali come quello d’oliva, di canapa o di cocco. In questo modo, si permette a questa sostanza di assimilare tutti i principi attivi, protagonisti dei benefici sopra elencati. In commercio, quindi, sono stati immessi prodotti di bellezza a base di cannabis e dei suoi estratti, dalle creme per mani e piedi fino a balsami ammorbidenti per le labbra, tanto che solo negli Stati Uniti il mercato del settore è in crescita esponenziale e promette di raggiungere i 16 miliardi di dollari nel giro di cinque anni.

Cosmetici e Oli CBD: benefici e vantaggi

Come già accennato, i benefici di questi cosmetici a base CBD sono molteplici, a partire dalle creme e dai balsami che svolgono una funzione drenante e antinfiammatoria, tanto che stanno diventando le nuove star contro la cellulite. L’olio CBD, in particolare, sta ottenendo grandi risultati contro l’acne giovanile, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, confermate dallo studio di alcuni ricercatori dell’Università di Debrecen, che hanno sottolineato l’effetto anti-acne del CBD, in grado di ridurre i lipidi e facilitare la proliferazione di cellule sane. Inoltre, i prodotti a base di un olio CBD di qualità sono ottimi contro le irritazioni cutanee, quindi in caso di rossori o irritazioni causate da psoriasi o eczemi. Tuttavia, i benefici vanno oltre, interessando anche il settore alimentare, dove l’olio di CBD può essere utilizzato, quotidianamente, come integratore alimentare naturale al 100%. Questo perché contiene una gran quantità di acidi grassi essenziali come l’omega 3 e l’omega 6, ma anche la vitamina E. Inoltre, riesce ad alzare le difese immunitarie e combatte i radicali liberi grazie alle sue proprietà antiossidanti. Infine, sono stati dimostrati i suoi effetti rilassanti, ideali per combattere l’ansia e l’insonnia e per affrontare periodi particolarmente stressanti.

Cosmetici e CBD Oil: gli studi scientifici

Come già accennato, sono tanti gli studi scientifici che hanno approfondito, nel corso degli anni, le proprietà e i benefici del CBD nel campo della cosmetica e della cura del corpo e, tra questi, uno dei primi è stato pubblicato nel 2006 dal Journal of Pharmacology and Experimental Therapeutics, che ha sottolineato come il cannabidiolo potesse combattere la crescita di alcune linee cellulari di tumore al seno. Nel 2012, il Journal of Experimental Medicine ha rilevato, invece, come il cannabidiolo fosse in grado di sopprimere il dolore infiammatorio e neuropatico cronico senza far uso di analgesici. Nel 2013, uno studio pubblicato sul British Journal of Clinical Pharmacology, ha confermato la capacità protettiva del CBD riguardo i danni vascolari causati da un eccessivo livello di glucosio nel sangue, così come i suoi benefici nella riduzione dell’iper permeabilità vascolare. Infine, un recente studio pubblicato sul Journal of Clinical Investigation ha confermato come il CBD sia utile anche per riportare equilibrio sulla produzione di sebo, perché agisce sulle infiammazioni della pelle. Inoltre, grazie alla presenza di acidi grassi essenziali, sarebbe in grado di combattere le pelli grasse, ma anche quelle troppo secche creando, addirittura, una barriera che le protegge dagli sbalzi termici.

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *