Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on Feb 26, 2018 in Servizi | 0 comments

Insonorizzare le pareti dai rumori dei vicini

Insonorizzare le pareti dai rumori dei vicini

Insonorizzare le pareti dai rumori dei vicini? La qualità della vita all’interno di una casa è legata indissolubilmente al comfort acustico.

Se si vive in un appartamento situato in un condominio, spesso purtroppo bisogna convivere con forti rumori e fastidiosi schiamazzi provenienti sia dall’esterno che dai vicini che confinano con il nostro appartamento.

Per fortuna, però, esistono diverse soluzioni rappresentate soprattutto da sistemi di insonorizzazione, creati apposta per attutire suoni e rumori al fine di rendere la nostra casa più tranquilla e soprattutto vivibile. Vediamo allora come insonorizzare le pareti di casa nostra e proteggerci dai rumori dei vicini chiassosi con alcune soluziopni consigliate da SORGEDIL.

Requisiti acustici passivi degli edifici: Il 5 dicembre 1997 è stato varato un Decreto legge del Presidente del Consiglio dei Ministri per quanto concerne l’acustica edilizia nel quale vengono definiti i limiti da rispettare in materia di inquinamento acustivo passivo degli edifici.

Insonorizzare le pareti dai rumori dei vicini

Tale decreto afferma che in uno stabile, le pareti di ogni appartamento devono essere concepite e realizzate con un potere isolante pari almeno a 50 decibel, che rapprensenta il valore minimo per permettere un riposo sano e soprattutto sereno.

Nonostante ciò, molto spesso accade che i rumori all’interno di un’abitazione superino i 60 decibel, corrispondendo dunque al frastuono di una strada trafficata, al vociare di un locale affollato o al suono di una radio ad alto volume.

Se si oltrepassano gli 80 decibel l’abitazione diventa invivibile. Il decreto attualmente è ancora vigente ed i criteri che vengono in esso definiti vanno severamente rispettati in corso d’opera, ad edificio terminato.

Come possiamo fare, allora, per rendere migliore la situazione dell’inquinamento acustico e ridurre al minimo tale soglia di rumore?

Come insonorizzare le pareti dai rumori dei vicini

Spesso ci si domanda: ma da cosa dipende questo fastidioso problema? Ebbene: oltre ad un comportamento scorretto e poco educato dei vicini di casa, questa seccatura dipende soprattutto da un sistema di isolamento acustico inefficiente e poco efficace.

Possiamo notare infatti che le pareti di casa sono talmente poco spesse che ogni piccolo rumore viene facilmente avvertito; di conseguenza questo comporta uno stato di stress e malessere che col tempo può avere serie ripercussioni sulla propria salute e sulla vita di tutti i giorni.

Allora, vi è una soluzione utile in grado di risolvere questo dannoso problema che si propaga in tutta la nostra casa?

Un pannello contro i rumori

La soluzione più utile da adottare per risolvere il problema dei rumori causati dai vicini è creare un confine isolando le pareti mediante dei pannelli; non dei comuni pannelli ma dei pannelli particolari chiamati pannelli isolanti acustici per interni.

Questi sono in grado di bloccare le vibrazioni che contraddistinguono il suono molesto che sentite provenire dall’appartamento accanto al vostro evitando che esse superino le pareti di casa vostra e si espandano in tutta l’area adiacente a quella del vostro vicino.

Tuttavia bisogna osservare che l’isolamento acustico va sempre considerato come un sistema e dunque, per ottimizzare il comfort acustico di un intero appartamento, non basta applicare i pannelli isolanti soltanto ad una parete, soprattutto se altre zone della casa sono instabili e dunque consentono al suono di propagarsi lo stesso per altre vie ( soffitto, pavimento o altre pareti).

Altre soluzioni per insonorizzare le pareti dai rumori dei vicini

Per quanto riguarda le pareti in genere si adoperano rivestimenti in cartongesso oppure telai in metallo zincato che assicurano un eccellente isolamento acustico.

Per sigillare e rifinire si utilizza della gomma fonoassorbente e degli adesivi resistenti alle vibrazioni.

Per le intercapedini invece vi sono diversi tipi di materiali in commercio: dai materiali minerali a quelli vegetali, passando per i pannelli polimerici fino a giungere a quelli fonoisolanti. I primi sono da sempre considerati i migliori, ad alte prestazioni: non a caso, infatti, hanno dei costi abbastanza elevati.

Questi hanno la straordinaria capacità di trasformare in calore le onde sonore; i più comuni sono la lana di vetro e la lana di roccia e vengono venduti in rotoli.

I materiali vegetali, costituiti da sughero e legno, erano i più utilizzati prima che fossero scoperte la straordinaria efficienza e funzionalità di quelli minerali.

I pannelli polimerici, fra i quali il più noto è certamente il poliuretano, sono pannelli dall’elevato potere fonoisolante in grado di respingere le onde sonore e contribuire alla diminuzione del riverbero.

Infine ci sono i pannelli fonoisolanti costituiti in materiale fonoisolante o gomma ai quali vengono aggiunte delle lamine di piombo.

Infine vi sono degli intonaci fonoassorbenti che consentono l’isolamento della nostra abitazione e che ci garantiscono l’assorbimento delle onde sonore almeno pari fino al 70% .

Notizie fornite da SorgedilNUMERO VERDE 800.92.60.16 – Cabiate (CO) – Via Santambrogio N°17

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *