Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on Mag 8, 2018 in Tecnologia | 0 comments

Efficienza energetica: cosa è e come si raggiunge

Efficienza energetica: cosa è e come si raggiunge

Il tema del risparmio energetico, della tutela dell’ambiente, delle energie rinnovabili e dell’abbandono delle energie fossili è ormai diventato un punto importante e sempre più trattato dalla società odierna, sia politicamente che socialmente. La sensibilità verso le politiche ambientali ha avuto una grossa impennata negli ultimo anni, abbracciando tutti i settori, tutto ciò che inevitabilmente influisce col nostro quotidiano, a partire dall’energia, che ormai è alla base di ogni nostra abitudine e necessità.

Cosa è l’efficienza energetica

Si definisce efficienza energetica di un sistema la capacità di sfruttare l’energia che gli viene fornita per soddisfare un fabbisogno, quindi per ottenere il risultato desiderato. Più bassi sono i consumi relativi al soddisfacimento di quel fabbisogno, maggiore è l’efficienza energetica del sistema cosiderato.

Possiamo quindi tranquillamente affermare in maniera più semplice che l’efficienza energetica è la capacità di utilizzare l’energia nel modo migliore. L’obiettivo finale è tendenzialmente quello di avere un risparmio energetico in tutti i possibili settori come l’industria, l’agricoltura, i trasporti, le infrastrutture e infine le case in cui viviamo, con tutti i consumi energetici che vengono coinvolti.

Obiettivi dell’efficienza energetica

efficienza energeticaCome raggiungere l’efficienza energetica? Aumentare l’efficienza energetica degli edifici e dei sistemi impiantistici è il passaggio primario per il raggiungimento degli obiettivi europei stabiliti in ambito energetico-ambientale. Anche in Italia quindi l’efficientismo energetico è particolarmente incentivato attraverso il meccanismo dei titoli di efficienza energetica, chiamati anche certificati bianchi.

Il meccanismo dei certificati bianchi è previsto dai decreti ministeriali già dal 2004 e dalle successive modificazioni, ultima quella del Dlgs 3 marzo 2011, n. 28 e dal Dlgs 4 luglio 2014, n. 102, entrato in vigore nel 2017. Questi decreti stabiliscono che ogni anno vengano fissati degli obiettivi obbligatori di risparmio, a favore dei consumatori finali, per i distributori di energia elettrica e le imprese distributrici di gas naturale. Il risparmio energetico conquistato viene premiato con l’assegnazione di certificati bianchi che possono essere commercializzati. Ricordiamo che un certificato equivale al risparmio di una tonnellata equivalente di petrolio.

I nuovi obiettivi nell’arco degli anni 2017 – 2020 sono:

  • 7,14 milioni di TEP di energia primaria nel 2017;
  • 8,23 milioni di TEP di energia primaria nel 2018;
  • 9,71 milioni di TEP di energia primaria nel 2019;
  • 11,19 milioni di TEP di energia primaria nel 2020.

Cosa significa fare efficienza energetica

Fare efficienza energetica significa:

  • Ridurre il più possibile la totalità dell’energia consumata;
  • Raggiungere la più alta copertura di fonte rinnovabile sulla totalità dell’energia consumata;
  • Ridurre al massimo le emissioni di gas serra.

Fare efficienza energetica significa quindi ridurre i consumi, magari anche utilizzando i led, e conseguire risparmi visibili immediatamente sul 100% della fattura.

Oltre al risparmio, che già va a ripagare un progetto d’efficientamento, si possono inoltre ottenere diverse tipologie d’incentivo, tra cui segnaliamo: detrazioni fiscali e Titoli di Efficienza Energetica.

 

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *