Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on Nov 18, 2019 in Turismo | 0 comments

Tre gite per il tempo libero nei dintorni di Brescia

Tre gite per il tempo libero nei dintorni di Brescia

Il Castello di Brescia

Il simbolo della città di Brescia è il Castello, un complesso affascinante che la sovrasta.
È possibile raggiungere la fortezza a piedi, direttamente dal centro storico, lasciandosi alle spalle le mura cittadine.
Il Castello si trova immerso in uno dei polmoni verdi del bresciano: ricchezza di alberi e vegetazione, rendono il luogo particolarmente apprezzato e accogliente, si scorgono i delicati pendii dei Ronchi e delle valli circostanti.
Arrivati in cima al Castello, si rimane colpiti dal panorama mozzafiato che si presenta: colline, parchi e natura si coniugano con le costruzioni della città di Brescia e con il suo interland, dove ci sono borghi particolarmente curati.
Sulle pendici del Castello si snodano le viti del più grande vigneto europeo situato in un centro urbano.
Il Castello di Brescia è arroccato sul “colle Cidneo”: è considerato una roccaforte italiana molto affascinante, ricca di storia, dove le diverse dominazioni che si sono succedute, hanno lasciato segni tangibili.
La costruzione del castello, è di epoca medievale. Nell’architettura contrasta l’influenza dei Visconti milanesi, con la forma dei merli delle mura e il semplice torrione, con imponenza della città di Venezia, attraverso i bastioni potenti e forti, il Mastio e l’ingresso con il ponte levatoio, monumentale, segno della Serenissima e del suo dominio su Brescia per oltre quattro secoli.
Durante il Risorgimento italiano, nel milleottocentoquarantotto, il Castello di Brescia è stato teatro delle “Dieci Giornate di Brescia”, celebri per le insurrezioni della città contro gli austriaci.
Oggi il Castello si presenta ai visitatori come una roccaforte molto curata e accogliente, sorprendono le stradine dall’aspetto misterioso che portano, in cima a un panorama molto suggestivo.

Limone sul Garda

Limone sul Garda è uno dei più suggestivi borghi che si affacciano sulle rive del Lago di Garda, dalla sponda bresciana.
Da Brescia si arriva con facilità attraverso la Strada Statale quarantacinque bis.
Limone sul Garda è chiamato “il borgo delle limonaie” per le sue ricche coltivazioni di agrumi, limoni in particolare. Sorprende sicuramente questa caratteristica produzione di limoni, più mediterranei ma occorre precisare che l’aria del Lago di Garda, con il suo clima mite, favorisce la coltivazione non solo di agrumi ma anche di olive. Molti, erroneamente, pensano che l’origine del nome del borgo derivi dalla produzione di limoni, presenti anche nello stemma comunale, ma non è così, in quanto l’origine è latina: il nome deriva dal latino “limen” che vuol dire confine.
Il borgo è molto curato, con stradine strette e lastricate dove si affacciano costruzioni antiche, con muri di pietra, conservate. Piacevoli sono i balconi fioriti e i particolari portoni per l’ingresso. La presenza di piante di capperi o ginestre che crescono spontaneamente lungo i muri, rendono la passeggiata particolarmente suggestiva. La passeggiata può continuare osservando le piante limone presenti nelle Limonaie, fino ad arrivare alle terrazze ai “piedi della Cima della Mughera”.
Le limonaie sono visitabili, a pagamento. Le limonaie sono un vero e proprio museo a cielo aperto, molto apprezzate per chi desidera fare un’esperienza particolare, respirando la tranquillità del lago. Le strutture con cui sono costruite le Limonaie sono antiche, di pietra; si possono vedere le piante dei diversi agrumi coltivati all’interno e approfondire la conoscenza in merito agli usi.
L’aria che si respira nelle Limonaie e senza dubbio ricca di fragranze agrumate, in qualsiasi periodo dell’anno.
Il lungolago offre una passeggiata molto suggestiva, tra palme, oleandri e ulivi: qui è possibile visitare negozi di vario tipo, anche con produzioni artigianali.

Crociera sul Lago di Garda

Chi arriva a Brescia e desidera completare la conoscenza dei luoghi limitrofi, non può lasciarsi sfuggire una crociera sul Lago di Garda.
Sia da Limone che da Desenzano sul Garda, è possibile imbarcarsi in uno dei mezzi a disposizione della flotta del servizio pubblico presente sul Lago.
Si può scegliere se viaggiare con il battello o con l’aliscafo: in ogni caso la mini crociera risulterà un momento suggestivo per la visione di luoghi molto belli e caratteristici, di borghi curatissimi che si affacciano sul lago, incorniciati da oleandri, palme, grandi aloe e ginestre.
In qualsiasi periodo dell’anno, un giro panoramico o una mini crociera, su battello o aliscafo nel Lago di Garda, è un’esperienza indimenticabile per cogliere l’atmosfera d’incanto che attira, da sempre, molti turisti, soprattutto olandesi e nord europei.

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *